Home » Archivio articoli » Premio “Ombra della Sera ” a Volterra

Nel suggestivo Teatro Romano di Volterra

Teatro Romano di Volterra gremito alla consegna dei Premi “Ombra della Sera”, Oscar italiano del teatro e dello Spettacolo dal vivo. Il tradizionale appuntamento annuale nell’ambito del Festival Internazionale del Teatro Romano, ha visto sfilare sul prestigioso palco del Festival nomi illustri del teatro, del cinema, della fotografia, dell’arte e della cultura.

Il premio è la riproduzione, in formato originale, della famosa statuetta filiforme, realizzata da un ignoto scultore etrusco circa 3000 anni fa e che secondo la tradizione il poeta Gabriele  D’Annunzio felicemente denominò “Ombra della Sera”. Sin dalla prima assegnazione, il premio è stato considerato dai critici un vero e proprio Oscar del teatro e dello spettacolo. Ogni premio è intestato a un personaggio volterrano che nei secoli si è distinto nella disciplina che viene premiata (teatro, lirica, danza, drammaturgia).

La serata, simpaticamente condotta dall’attrice teatrale e conduttrice televisiva Marianella Bargilli e dal comico e imitatore Ubaldo Pantani, ha avuto importanti momenti di spettacolo e presenze prestigiose che il pubblico ha largamente apprezzato.

Una edizione importante questa XVII edizione del Festival ideato e tenacemente voluto da Simone Migliorini che segna un punto di svolta per la ricchezza del programma composto di oltre 40 eventi, la partecipazione di circa 300 artisti, tre prime nazionale e una internazionale applaudito da un pubblico attento e sempre più numeroso.

Per molti il Teatro Romano è stata un’autentica scoperta

La vocazione internazionale del Festival trova conferma nella presenza del direttore generale alla cultura della Provenza  Marc Ceccaldi che, in occasione dei 500 anni della morte del pittore volterrano Rosso Fiorentino, avvenuta a Fontaienebleau nel 1540 dopo aver lasciato in Francia varie opere pittoriche e fondato il Manierismo, ha seguito la produzione dell’opera Rosso Pasolini rappresentata al Festival con grande successo e intensità dall’artista argentino Gustavo Giacosa.  

Presenti anche le istituzioni cittadine, con il sindaco Giacomo Santi e il Presidente della Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Volterra Roberto Pepi che ha attivato risorse importanti per il Festival e il territorio volterrano.    

Mauro Pocci

premiati 2019


Premio alla carriera “Tommaso Fedra Inghirami” a Carlo Simoni, attore, regista, di grande talento; Premio alla lirica “Bruno Landi” a Giuseppe Sabbatini, tenore ; Premio alla danza “Ernestina Fendi” a Luciana Savignano, etoile internazionale; Premio alla drammaturgia “Giovanni Villifranchi” all’eclettico e prolifico autore Furio Bordon; Premio al progetto fotografico editoriale per lo spettacolo per il teatro “Nuccio Messina” al fotografo Tommaso Le Pera e Manfredi Edizioni; Premio al volterrano eccellente giornalista e storico “Franco Porretti” allo stilista Stefano de Lellis ; Premio Teatro e arti sceniche  al maestro Stefano Poda per l’alta qualità delle sue creazioni artistiche in vari ambiti teatrali riconosciute a livello internazionale

Giuria presieduta da 

Giovanni Antonucci  e composta da

Alma Daddario, Vito Bruschini, Lia Gay, Marailetizia Compatangelo, Rainero Schembri, Natalia Di Bartolo, Giuseppe Liotta, Edoardo Siravo, Maura Catalan, Carmela Piccione, Mariano Rigillo, Anna Teresa (Cicci) Rossini, Simone Migliorini, Elena D’Elia.

Copertura video